Milano Fashion Week: i trend della primavera/estate 2016.

Back to Articoli

Milano Fashion Week: i trend della primavera/estate 2016.

Come ogni anno, anche questo Giungo, Milano si è animata come non mai, complici le sfilate uomo per la stagione primavera-estate 2016.
A far da padrone lo stesso tema che molto ha fatto discutere e parlare in occasione delle precedenti sfilate autunno/inverno: quello del gender-free. Sono infatti molti i brand che hanno proposto per la prossima estate capi dal genere ambiguo, adatti sia per gli uomini che per le donne, andando contro quello che è lo stereotipo comune, ovvero che l’uomo deve vestirsi da uomo e la donna deve vestirsi da donna. Certamente uno stereotipo di origine socio-culturale, che negli ultimi tempi sta perdendo sempre più consensi, come dimostra la moda ma anche la stessa società.
Una dimostrazione di questo sono certamente gli abiti e i materiali proposti la scorsa settimana durante la fashion week milanese. Iniziamo dal pizzo: sicuramente un tipo di tessuto e trama tipicamente associato al genere femminile che Burberry, ma anche Gucci, Moschino o N°21, hanno deciso di introdurre nelle loro camicie, tute e magliette.

a9ae5daf-370b-4c6a-8f32-023dbce05da0

Importanti ispirazioni anche da altri paesi e culture, in particolar modo la Cina: capi dalla tipica forma orientale, con trame e stampe esotiche, come si può vedere in Dolce & Gabbana e Gucci.

f63fde6f-9ff1-4f37-bfbc-b66a77499eba

Molte le esplosioni rigogliose del floreale: da Gucci a Vivienne Westwood tanti sono gli abiti traboccanti di fiori.

fef275bc-bbc9-4bcb-8076-4997f0ddfa2e

Si registra, infine, un ritorno del denim, così come degli shorts e dei pantaloni larghi.
Una moda che lascia l’uomo libero di scegliere, a partire dall’abito che deciderà d’indossare nelle prossime stagioni.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Articoli